Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su 'Maggiori informazioni'. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Yoga Ormonale

A CURA DI SABRINA MONTIMetodo Dinah Rodriques per il Benessere delle Donne 

Lo yoga ormonale è l’antagonista dello stress.

A trarre beneficio dalla pratica dello yoga ormonale sono tutte le donne che per ragioni fisiologiche o di esaurimento e affaticamento, in stato di pre e post menopausa, hanno bisogno di ritrovare il proprio equilibrio ormonale.

Risveglia la funzionalità delle ghiandole: tiroide, ovaie e ipofisi.

Questa tecnica è consigliata per combattere l’infertilità, le cisti ovariche, la sindrome premestruale, l’ipotiroidismo, e inoltre previene le malattie causate da un basso livello ormonale, come l’osteoporosi o i problemi cardiovascolari, è una valida alternativa alla T.O.S. terapia ormonale sostitutiva, poiché incrementa i livelli di estrogeno e progesterone, senza gli effetti collaterali degli ormoni sostitutivi.

La sequenza di esercizi è stata ideata 30 anni fa dalla psicologa e insegnante di yoga Dinah Rodrigues “giovane” novantaduenne, che ancora divulga questa tecnica in giro per il mondo, formando insegnanti.

In Italia è ancora una novità, ma negli ultimi anni sono usciti diversi articoli che ne parlano in riviste specializzate di yoga e riviste femminili.

La sequenza di yoga ormonale si apprende con due modalità di corsi:

- nell’arco di una giornata di solito sabato o domenica

oppure

- in n. 5 lezioni al mercoledì sera : lo scopo è di rendere autosufficienti le donne nella loro pratica quotidiana.

Per ottenere dei risultati  bisogna praticare 4 volte la settimana.

Una volta completato il corso è possibile partecipare gratuitamente (salvo posto disponibili) alle lezioni del mercoledì.

N.B. non e’ indicato: per le donne in gravidanza, con problemi di endometriosi grave,  neoplasie causate da problemi ormonali (cancro al seno), dolori addominali di origine ignota,  recenti operazioni chirurgiche a carico dell’addome, gravi scompensi cardiaci, donne con grave osteoporosi, sottoposte a pesanti cure psichiatriche, per le donne ipertiroidee con accorgimenti.Nel dubbio chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.